HomeNewsRiforma della Legge Fallimentare: cosa cambia per aziende e lavoratori

Riforma della Legge Fallimentare: cosa cambia per aziende e lavoratori

Pubblicato il 14 febbraio 2019 in Gazzetta Ufficiale, il codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza è solo l’ultimo step della Riforma della Legge Fallimentare, la quale, avviata ormai due anni fa, concluderà il suo iter legislativo con l’entrata in vigore il 15 agosto 2020. Ma quali cambiamenti ci attendono? In primo luogo, viene modificata la disciplina delle procedure concorsuali nell’ottica di assicurare la continuità d’impresa. La parola d’ordine è fare emergere subito eventuali crisi in modo da gestirle tramite procedure alternative all'esecuzione giudiziale, il tutto con costi e tempi ridotti e a salvaguardia dell’occupazione. Inoltre, similmente ai nostri cugini d'Oltralpe, non si parla più di fallimento, ma di "liquidazione giudiziale". Molti cambiamenti anche per le Srl, che hanno tempo fino a Gennaio 2020 per aggiornare statuti e atti costitutivi di conseguenza. Infine, le Srl dovranno nominare un collegio sindacale, che si occuperà del controllo del bilancio.